L’Egitto nel Periodo Predinastico

La storia dell’Antico Egitto parte da quello che viene chiamato “periodo predinastico”, poiché antecedente alle dinastie dei faraoni e re di Egitto. Si tratta di un periodo tanto poco conosciuto quanto misterioso, poiché oltre a poche tracce di storia lascia intravedere tanto misticismo e tante leggende, che in una parola di può definire “mito”.

Secondo lo studioso Kaiser, il periodo predinastico nasce con il Naqada I, un periodo chiamato anche “Amraziano”, nel 3900 a.C. circa. Le datazioni non possono essere precise per ovvi motivi. A questo succederanno Naqada II (Gerzeano) e Naqada III (Semainiano) che termina nel 3060 a.C.

Le capitali dei periodi Naqada si ritiene fossero Pe (nel Basso Egitto, nel delta del Nilo) e Nekhen (nell’Alto Egitto).

Row of sailboats

La Pietra di Palermo

Nel museo archeologico Salinas di Palermo si trova un frammento di una stele in diorite anfibolica nera, di importanza fondamentale per la ricostruzione della storia egiziana e soprattutto del periodo predinastico. Su questa stele sono riportati i nomi dei sette sovrani del Basso Egitto, i nomi delle loro madri e il livello raggiunto dal Nilo durante le piene annuali. Inoltre, vi sono incisioni sulle donazioni delle terre fatte dai sovrani al dio Ra, ad Halthor e, a quanto pare, alle misteriose Anime di Eliopoli.

Dalla mitologia alla storia

Oltre alla storia ufficiale c’è sempre una componente mitologica. La differenza tra il mito egizio e quello di tanti altre civiltà, è che vi sono molti elementi che casualmente o meno, hanno rinvigorito il fuoco del racconto mitico, che ben si sposa per alcuni elementi con la storia ufficiale. Ad ogni modo, mito rimane.

piramide-en-sphinx

Nella mitologia, la storia egiziana inizia oltre 30 mila anni fa, con la dinastia degli dei, dei quali il quinto e ultimo sarà Osiride. A questa segue la dinastia dei semidei, la prima stirpe dei re umani, i trenta re, i dieci re sull’isola di Tebe, il periodo degli “spiriti dei defunti” che regna per altri 6 mila anni circa, chiamati anche “seguaci di Horo”. Infine, il Re Scorpione che sarà il primo sovrano egizio, che faceva parte dei Naqada menzionati precedentemente. La sua figura è misteriosa poiché non è ancora chiaro se si trattasse o meno di Narmer (il sovrano che unificò Alto e Basso Egitto).